"La politica è una cosa bella, ragazzi: c'è chi davvero ci crede, come noi" È l'appello che la consigliera regionale Katia Tarasconi (Pd) ha rivolto nei giorni scorsi agli studenti delle scuole primarie dell'Istituto comprensivo di Cortemaggiore (Piacenza) e dell'Istituto superiore Marconi di Piacenza che hanno partecipato al progetto di rete dell'Assemblea, "Concittadini" che coinvolge scuole, istituzioni e mondo associativo.

Ad accogliere i ragazzi nell'Aula del Consiglio regionale, c'erano anche Tommaso Foti (Fdi-An), Matteo Rancan (Lega Nord) e Gianluigi Molinari (Pd), tutti i consiglieri piacentini che hanno mostrato ai loro piccoli "concittadini" come funziona un parlamento regionale, cosa vuoi dire votare e fare politica.

I ragazzi, dagli 8 ai 17 anni, hanno presentato i loro progetti: i più piccoli hannoparlato di cittadinanza e del loro territorio, del Parco della Galleana e delle loro scuole interculturali, mentre i più grandi hanno presentato la loro esperienza di volontariato nelle associazioni del territorio.

C 'è chi ha lavorato per le comunità, chi per le associazioni che si occupano di carcere, chi negli ospedali, "lo ho fatto il laboratorio alla cooperativa Magnana - racconta Zairi del "Marconi" - ho anche imparato a coltivare". "Questa esperienza ci ha insegnato cosa vuoi dire aiutare chi è più sfortunato di noi" prosegue Eric, sempre del "Marconi".

"I nostri ragazzi sono abituati a conoscere da vicino le istituzioni e hanno sempre avuto un gran desiderio di lavorare per raggiungere infine il Parlamento regionale - spiega la docente Valda Monici, coordinatrice del progetto per le classi di Cortemaggiore. Il progetto dell'Assemblea "Concittadini" coinvolge in tutta la regione più di 30mila studenti, 210 scuole, 120 enti locali e 460 associazioni e enti della società civile.

(Da Quotidiano Libertà lunedì 10 aprile 2017)

consiglio-regionale


Pubblicata il 10 aprile 2017