Educazione stradale 2018

Martedì 8 maggio la classe 1A dell'ISII, insieme alla classe 1C del Romagnosi, ha partecipato ad una attività di guida sicura, di pronto soccorso, di contrasto a comportamenti erronei del ciclista, del motociclista e del pedone presso il “Giardino dell’educazione stradale”a Gossolengo.

Il progetto prevedeva lo svolgimento di lezioni teoriche e di attività pratiche. Tra le attività pratiche era previsto l'utilizzo di ciclomotori elettrici (sotto la guida di un istruttore e solo se in possesso di patente AM o A1 o del relativo foglio rosa) oppure l'utilizzo dei velocipedi messi a disposizione dall’associazione Vivo triathlon.

Le lezioni teoriche riguardavano l'educazione alla legalità con interventi della polizia di stato sull’abuso di alcol e droghe e sulla legislazione in merito alla guida in stato psicofisico alterato, nonchè norme di primo soccorso e simulazione con intervento dei soccorritori della Croce Rossa Italiana e la sicurezza attiva e passiva nell’uso dei veicoli a due ruote a cura degli insegnanti di teoria delle autoscuole associate “UNASCA”.

La partecipazione di Unasca (autoscuole), Polstrada e CRI con il loro personale esperto, hanno fatto vivere ai ragazzi una giornata diversa da quella scolastica all’interno del percorso che simula la circolazione stradale, catapultandoli nel mondo quotidiano. I ragazzi sono stati positivamente coinvolti ed hanno accolto la parte teorica con curiosità legate al loro vissuto quotidiano sia per quanto riguarda le norme riguardanti la circolazione stradale, sia sulle conseguenze dell’abuso di alcol e droga.

La parte pratica è sicuramente stato molto coinvolgente sia per la parte della CRI che delle autoscuole in quanto direttamente interessati ad uno ad uno. I ragazzi hanno potuto fare la simulazione di un primo soccorso imparando delle nozioni che potrebbero mettere in pratica in caso di bisogno nella vita quotidiana. Nel circuito è stato simulato un percorso stradale per far capire loro le norme della circolazione però in un ambiente sicuro e protetto.

A seguire alcune immagini dell'esperienza.

edu-stradale1

edu-stradale2

edu-stradale3

edu-stradale4

edu-stradale5

edu-stradale6

edu-stradale7

edu-stradale8


Pubblicata il 14 maggio 2018