Fotovoltaico innovativo

Mercoledì 21 novembre, nell’ambito delle iniziative organizzate dalla provincia di Piacenza in tema di raccordo scuola - formazione - territorio - lavoro e sviluppo della cultura tecnica, in collegamento con il  “Festival della cultura tecnica - V edizione”, si è svolto un evento congiunto tra RSE ed ISII Marconi.  

RSE (Ricerca sul Sistema Energetico) è un prestigioso centro di ricerca con sede a Milano e Piacenza (Tecnopolo) che si occupa di innovazione e lo sviluppo del sistema elettrico, efficienza energetica, economicità dell'energia e  sperimentazione di nuovi materiali, processi e dispositivi. In particolare interessanti sono gli studi volti a migliorare l’efficienza delle celle solari per la produzione di energia elettrica.

L'evento del 21 novembre era articolato nelle seguenti fasi: in apertura dei lavori, nell'aula magna dell’ISII Marconi, i referenti di RSE hanno presentato a tutti gli studenti del quinto anno dell'ISII le ricerche condotte presso la Sede RSE di Piacenza nel campo dei materiali e dei sistemi fotovoltaici innovativi; successivamente, in aule separate secondo il relativo indirizzo (Elettrotecnica - Elettronica, Chimica, Meccanica), i ricercatori di RSE hanno presentato agli studenti alcuni aspetti particolarmente innovativi delle  ricerche in atto.

Inoltre, nel pomeriggio di Giovedì 22 novembre, gli studenti di ciascun indirizzo, si sono recati a gruppi in visita presso i laboratori di RSE, dove i ragazzi hanno potuto vedere direttamente strumentazioni in uso e linee di ricerca, oltre che parlare con i ricercatori.

L’iniziativa ha inteso rafforzare il rapporto tra scuola e territorio e in particolare la realtà della ricerca ed in questo senso si è inserita perfettamente nel disegno che ha portato ad attivare il “Festival della cultura tecnica” che intendeva avvicinare i giovani all’idea di far crescere il nostro Paese anche attraverso gli strumenti dell’innovazione tecnologica.

A seguire il video di telelibertà e l'articolo di Libertà dedicati all'evento.

ISII Marconi, un raccordo tra la
scuola e il mondo della ricerca

In collegamento con la quinta edizione del "Festival della cultura tecnica"

Scuola e mondo della ricerca si incontrano per fornire agli studen­ti competenze tecniche e oppor­tunità lavorative. E' l'obiettivo del raccordo scuola - formazione - territorio - lavoro e sviluppo della cul­tura tecnica, in collegamento con la quinta edizione del "Festival del­la cultura tecnica" avviato dall'ISII Marconi.

Il primo atto si è tenuto nell'aula magna con i referenti di RSE (Ricerca Sistema Energetico) Piacenza che hanno presentato a tutti gli studenti del quinto anno le ricerche condotte presso la loro se­de del Tecnopolo nel campo dei materiali e dei sistemi fotovoltaici innovativi.

Come ha spiegato il di­rigente scolastico Mauro Monti "siamo nel contesto di questo Fe­stival che per il primo anno si svol­ge anche a Piacenza. L'idea è pre­sentare il panorama della tecnica come un mondo che ha una pro­pria valenza culturale. A Piacenza abbiamo la fortuna di avere que­sto centro di ricerca presso il Tec­nopolo e abbiamo voluto far in­contrare i ricercatori con i nostri alunni".

Ieri la presentazione, pro­seguita in aule separate secondo il relativo indirizzo (elettrotecnica-elettronica, chimica, meccanica), dove i ricercatori di RSE si sono concentrati su alcuni aspetti particolarmente innovativi delle ricer­che in atto.

Nelle prossime settima­ne le classi potranno visitare il cen­tro e stare a contatto con i ricerca­tori per vedere da vicino le meto­diche e le ricerche. Le ha analizza­te Maurizio Bocca, responsabile sede RSE di Piacenza: "Abbiamo 30 persone che si occupano di que­sti temi. C'è una prospettiva occu­pazionale, noi abbiamo infatti l'esi­genza di assumere tecnici di labo­ratorio, per cui potremmo attinge­re a questo bacino di studenti".

_g.f.

Dal quotidiano Libertà - giovedì 22 novembre 2018


Pubblicata il 25 novembre 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.