ASL Indirizzo Chimica

All'ISII Marconi sfida a base di creme, shampoo e bagnoschiuma. Nel seguito è riportato l'articolo che il quotidiano Libertà ha dedicato all'iniziativa di ASL dell'indirizzo Chimica del nostro Istituto, l'elenco degli sponsor che hanno supportato il progetto ed alcune immagini illustrative delle diverse fasi del progetto.

gruppo-chimici1

Essenze e profumi i "piccoli chimici" indossano il camice

Un gruppo di studenti della scuola diretta da Monti in campo per ideare creme e shampoo.
Simulata la fondazione di 5 aziende

Polimeri dell'acido acrilico, gomma xantana e benzoato di sodio. Tre termini astrusi che ai più non dico­no nulla. In realtà, però, sono alcu­ni ingredienti che danno origine a shampoo, bagnoschiuma e creme per il corpo, cioè all'igiene quotidiana di chiunque. Queste sostanze, combinate insieme a elementi na­turali ed essenze prorumate, sono state manipolate dai "piccoli chimi­ci" della scuola superiore "ISII Mar­coni".

Un gruppo di studenti dai 16 ai 19 anni, infatti, ha indossato il camice bianco ed è entrato in laboratorio per ideare strane fragranze a base di aloè, lavanda, miele, rosa, arancia e non solo. Tanta inventiva quin­di, ma anche la missione di proiet­tarsi in una realtà lavorativa paral­lela in modo concreto: ai giovani è stato dato il compito di simulare la fondazione di cinque aziende atti­ve nel settore della bellezza, sotto­ponendo indagini di mercato ai cittadini, elaborando business plan, disegnando logo e grafiche promo­zionali, selezionando le componenti chimiche più adatte e, ovviamen­te, afferrando provette e miscelato­ri per "sfornare" i prodotti del be­nessere.

"Abbiamo distribuito al­meno duecento questionari ad ami­ci e conoscenti per conoscere i gusti più diffusi - racconta lo studente Alessandro Dentoni -. Dal punto di vista chimico, poi, abbiamo pensa­to alla formulazione e ai quantitati­vi degli ingredienti, per ottenere cre­me più o meno burrose, shampoo con più o meno schiuma".

All'ISII Marconi, insomma, è stato messo in piedi un (finto) progetto imprenditoriale in piena regola: c'è chi ha vestito i panni del boss, chi ha premuto freneticamente i pulsanti della calcolatrice come un contabi­le, e chi si è sbizzarrito sulla tavola periodica degli elementi chimici di Mendeleev (alias, la tabella a qua­dretti da imparare a memoria pri­ma delle interrogazioni).

Gli studen­ti, coordinati dalla docente Manuela Rossi, hanno inventato le mini­ditte "Ninfea Cosmetics" "Flashnova", "Fairlie", "Demetra" e "Harmony", rivolgendosi a un consumatore finale ben preciso: i genitori in coda per le udienze pomeridiane, a cui hanno proposto le creme, gli shampoo e i bagnoschiuma a fron­te di un'offerta libera.

Thomas Trenchi

Dal quotidiano Libertà - Sabato 13 aprile 2019

gruppo-chimici2

gruppo-chimici

GLI SPONSOR

cosmetici


Pubblicata il 14 aprile 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.