Gita a Staglieno (GE)

Gita alternativa e “gotica” a Staglieno per venti studenti dell’ISII Marconi

Il viaggio d’istruzione della 2D tra le tombe monumentali dello Staglieno di Genova

La foto di classe 2019? Davanti alla tomba di Giuseppe Mazzini. E perché non farsi un tatuaggio con quell’angelo dalle sembianze femminili e dallo sguardo sensuale? C’è l’ha anche David Beckham e l’ha pagato 1.500 sterline. E che dire dello Stabat Mater della famiglia Appiani? È la copertina di Closer, l’ultimo album dei Joy Division.

Andare in viaggio d’istruzione in un cimitero - monumentale come lo Staglieno di Genova, ma pur sempre un cimitero - era un grosso rischio. All’ISII Marconi è stata la prima volta e probabilmente anche negli altri istituti superiori di Piacenza e provincia una destinazione del genere appare più unica che rara.

Ma i professori Claudio Ferrari (religione) e Elisabetta Sartori (italiano e storia) ci hanno creduto vincendo la scommessa. "L’idea è venuta al nostro docente di religione, il prof. Ferrari - conferma Vojo Trendavilov, uno dei venti studenti della 2D elettrotecnici-. Non pensavamo proprio ma siamo stati contentissimi. Non eravamo mai stati in un cimitero così importante e ricco di arte e cultura. Ci siamo ricreduti. Pensavamo di trovare tombe normalissime invece abbiamo visto statue enormi e affascinanti".

gotica2 Gotica1
La foto di classe davanti al sepolcro di Giuseppe Mazzini La classe 2D ascolta la guida presso la tomba Appiani

Come l’angelo Oneto, diventato un’icona tale "da essere scelto dall’ex calciatore David Beckham come tatuaggio sulla spalla". "Pensavo di trovare una cosa come il cimitero di Piacenza, anche di meno - ammette Luca Pedretti - invece ho visto statue e tombe monumentali di personaggi famosi". Tipo il patriota e politico Giuseppe Mazzini davanti al cui mausoleo i ragazzi si sono fatti immortalare per la foto di classe.

"Statue, grandi statue con fiaccole accese, ma anche altri soggetti. Per comunicare quelle che erano le caratteristiche del defunto" osserva Alessio Dordoni che fa presente anche come in futuro un viaggio d’istruzione in un altro cimitero monumentale si possa replicare.

"Il cimitero Staglieno ci mostra proprio questo - spiega la professoressa Sartori - sculture più o meno grandi nel loro volersi distinguere, a seconda della ricchezza dei committenti; statue che riproducono defunti o i loro cari, dando a questi vita eterna, immortalata (è il caso di dirlo) nella pietra".

Il viaggio d’istruzione al cimitero Staglieno rientra anche nel programma scolastico di seconda superiore dell’ISII Marconi: "I ragazzi hanno fatto epica studiando l’Eneide di Virgilio". Là è la poesia a rendere immortali. A Staglieno "angeli, civette, farfalle per sempre ferme nell’attimo di prendere il volo dalla testa di una fanciulla che, viva, cerca di divincolarsi dalle braccia fredde della morte, statica e squadrata".

_Federico Frighi

Dal quotidiano Libertà - Martedì 7 maggio 2019


Pubblicata il 09 maggio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.